Debt Products FAQs (Italiano)

Introduzione e inquadramento sulle attivita svolte dalla Banca Mondiale sui mercati finanziari

  1. La Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BIRS o IBRD), nota piu’ comunemente come Banca Mondiale, è fra i maggiori istituti di credito internazionali per volume di obbligazioni emesse. Essa è inoltre uno degli istituti di credito che emette più frequentemente obbligazioni, con centinaia di transazioni effettuate ogni anno. La Banca Mondiale è stata fondata nel 1944 ed ha emesso la prima obbligazione nel 1947. Da allora, essa ha continuato a sviluppare strumenti innovativi di debito, collocandoli su nuovi mercati e guadagnandosi la fiducia di investitori di ogni Paese. Alle obbligazioni emesse dalla Banca Mondiale e’ attribuita una valutazione AAA il grado piu’ alto ottenibile nella valutazione del merito di credito di un emittente) sia da Moody´s che da S&P. 

    Le necessita’ di finanziamento della Banca Mondiale sono determinate soprattutto dalle attività di prestito per il finanziamento di progetti di sviluppo. Poichè l’ammontare dei progetti finanziati dalla Banca Mondiale è cambiato col tempo, così pure è variato il programma annuale di emissioni (visita il seguente sito per ulteriori informazioni ‘ annual borrowing programs). Nell’anno fiscale 2017, la Banca Mondiale ha emesso obbligazioni per un totale di 56 miliardi di dollari. Per l’anno fiscale 2018, e quelli a seguire, si prevede un programma annuale di emissione di circa 50-55 miliardi di dollari. Al 30 giugno, 2017, il controvalore delle emissioni in circolazione era di 207 miliardi di dollari. 

    L’International Finance Corporation (IFC), affiliata alla Banca Mondiale per il finanziamento al settore privato, offre anch’essa strumenti di debito.



Le caratteristiche di credito degli strumenti di debito della Banca Mondiale

  1. Le singole emissioni dalla Banca Mondiale non sono direttamente garantite da alcun Governo. Tuttavia, i debiti della Banca Mondiale sono collettivamente garantiti dalla partecipazione al capitale della Banca da parte dei Paesi soci. Questa è dunque una delle ragioni per cui le agenzie di rating e gli altri membri della comunità finanziaria internazionale spesso considerano la Banca Mondiale come un emittente “quasi sovrano”. La Banca Mondiale ha una valutazione di credito AAA sia da parte di Moody´s che da parte S&P. 

    Al momento la Banca Mondiale conta 189 Paesi soci. I maggiori azionisti sono gli Stati Uniti (17,25% del capitale totale sottoscritto), il Giappone (7,42%), la China (4,78%), la Germania (4,33%), e la Francia e la Gran Bretagna (con il 4,06% ciascuno). Del capitale totale sottoscritto di 268.9 miliardi di dollari, 252.8 miliardi è ancora capitale richiamabile. La Banca Mondiale può dunque richiedere in qualunque momento il pagamento di tale somma da parte degli azionisti, allo scopo di soddisfare i diritti dei detentori di obbligazioni emesse dalla Banca stessa o per soddisfare altre garanzie prestate a terzi. Durante il corso dei suoi 70 anni di storia la Banca Mondiale non ha mai dovuto richiedere alcun ulteriore del capitale richiamabile.




Le offerte di prodotti e strumenti di debito della Banca Mondiale

  1. La Banca Mondiale offre una vasta gamma di titoli di debito disponibili sul mercato dei capitali. Per 70 anni, la Banca Mondiale ha lavorato allo sviluppo di nuovi prodotti per soddisfare gli specifici bisogni sia degli investitori istituzionali che dei privati in tutto il mondo. 

    Le emissioni della Banca Mondiale possono essere classificate in 4 categorie principali: i) emissioni globali emesse nelle principali valute mondiali, le quali hanno un’elevata liquidità e generalmente vengono collocate a controparti istituzionali; ii) emissioni di tipo tadizionale (cc.dd. “plain vanilla”) ed emissioni denominate in valute di Paesi emergenti, le quali offrono, potenzialmente, un maggiore rendimento rispetto alla precedente tipologia, e sono generalmente collocate sia a investitori privati sia ad investitori istituzionali che non desiderano alcun rischio di credito; iii) obbligazioni strutturate, spesso realizzate “ad hoc” per soddisfare specifiche necessita’ di bilancio di investitori istituzionali, e iv) titoli a sconto (“discount notes”), denominati in dollari, con scadenza compresa 360 giorni o meno. 

    L’obiettivo principale della gestione delle emissioni della Banca Mondiale è quello di soddisfare le necessità degli investitori mantenendo la massima flessibilita’ nell’offerta di prodotti. 

    La Banca Mondiale emette obbligazioni con le modalita’ e le tipologie piu’ varie: con breve preavviso ed in qualunque area del mondo, denominate nelle principali valute mondiali, con un ampio ventaglio di scadenze e con ammontari variabili, sia sotto forma di “Eurobond”, sia come obbligazioni globali o domestiche, sia sotto forma di titoli nominativi o al portatore, in forma di titoli collettivi o individuali, ricorrendo peraltro a una ampia varietà di sistemi di liquidazione , con una varieta’ di strumenti finanziari incorporati, quali opzioni “call” e “put”, con un tasso di interesse fisso o variabile, con cedole indicizzate ad un mercato azionario o ad una valuta estera. 

    La Banca Mondiale opera giornalmente con un ampio ventaglio di istituzioni finanziarie in modo da offrire il miglior valore possibile agli investitori.










Acquistare e vendere i titoli di debito della Banca Mondiale

  1. I titoli di debito della Banca Mondiale possono essere acquistate attraverso intermediari finanziari, banche commerciali, dealer e broker. Gli investitori devono contattare i loro intermediari finanziari di fiducia per ottenere le informazioni specifiche sui titoli della Banca Mondiale, tra cui i prezzi e le disponibilità. I prezzi sono normalmente disponibili anche tramite le principali borse, sulle maggiori piattaforme elettroniche di negoziazione nonche’ sui piu’ diffusi quotidiani finanziari. 

    La Banca Mondiale è all’avanguardia per quanto riguarda la gestione delle relazioni con una vasta gamma di intermediari finanziari internazionali. Le emissioni della Banca Mondiale sono state collocate sul mercato da circa 30 diversi “lead manager”. Spesso i lead manager associano alle operazioni di emissione altre istituzioni finanziarie e banche, creando dei sindacati di collocamento in grado di assicurare una vasta distribuzione geografica dei titoli. 

    I titoli a sconto della Banca Mondiale sono venduti attraverso il gruppo di intermediari facenti parte del Discount Notes Program.




Quotazione, gestione accentrata e questioni legali

  1. Le obbligazioni della Banca Mondiale vengono quotate su molte delle principali borse mondiali. Nel caso degli Eurobond la principale borsa di quotazione e’ la Borsa valori del Lussemburgo, mentre nel caso di titoli domestici, questi ultimi vengono generalemtne quotati sui mercati dello stesso Paese di emissione. In alcuni casi gli investitori preferiscono invece che le obbligazioni non siano quotate e vengano collocate tramite un collocamento privato.





Fonti per maggiori e ulteriori informazioni

  1. Gli investitori e tutti coloro che desiderano ricevere maggiori informazioni circa le emissioni della Banca Mondiale possono contattarci direttamente tramite e-mail a: debtsecurities@worldbank.org o tramite fax al: +1 (202) 477-8355.